TAILOR MADE TOUR OPERATOR & D.M.C.
Perù Responsabile - Home
Memorizza dati
E-mail:
Chiudi
  • ARTE E ARTIGIANATO
    Un patrimonio da custodire...
    ...esistono villaggi remoti, comunità lontane dedite in maniera appassionata alla realizzazione di alcuni fra i più importanti prodotti artigianali del Perù, e che conservano in questo campo le conoscenze ancestrali che rappresentano un valore da salvaguardare...noi, cercheremo questi patrimoni insieme a voi!
  • CITTA'
    Da Nord a Sud
    Sono molti i gioielli di architettura che si lasciano scoprire dai viaggiatori in ogni città Peruviana. Tesori archeologici, incaici o pre-incaici, spagnoli o postcolonali saranno il palcoscenico del vostro viaggio
  • I CAMELIDI
    Lamas, Alpaca, Vigogne...
    ...sono i Camelidi Sudamericani, tutti presenti in Perù e che, insieme al più raro Guanaco, accompagnano i viaggiatori popolando quotidianamente tutti gli impareggiabili scenari che compongono questo mosaico meraviglioso che ha il nome di PERU!
  • MERCATI
    Artigianato e non solo!
    ...a Chinchero, a Pisac, Iquitos o a Tumbes, in Perù c'è sempre sul vostro cammino uno dei variegati e profumati mercati che sono oramai il simbolo della tradizione multicolore della popolazione Andina e della Selva del Perù!
  • GASTRONOMIA
    La patata
  • CULTURE PREINCA
    Nazca: le linee nel deserto
    Affascinanti solchi nella sabbia che dopo aver servito antiche popolazioni per scopi ancora misteriosi, da decenni vengono studiati, osservati ed esplorati nella speranza di scoprire uno dei tanti misteri delle culture preincaiche.
  • CULTURE PREINCA
    Sican: le signorie del Nord
    Al Nord del Perù si trovano alcune delle vestigia delle più audaci e interessanti culture preincaiche: navigatori, guerrieri e artigiani impareggiabili hanno preparato la strada ai più famosi Incas, che molto devono a queste popolazioni meno conosciute...
  • CULTURE PREINCA
    Nazca: le linee nel deserto
    I geoglifi del deserto di Nazca coprono una superficie vastissima; rappresentano gli animali che popolavano la sierra e la selva del Perù, sono frutto di una tecnica ancora sconosciuta e si possono osservare compiutamente soltanto dal cielo...
  • CULTURE PREINCA
    Nazca: i fili nel deserto
    Oltre ai misteriosi "geoglifici" o "Linee", la Cultura Nazca ha lasciato alcuni fra i più raffinati manufatti e opere d'arte nel settore della tessitura e delle ceramiche...e il deserto ci restituisce ancora i tesori della Cultura Nazca
  • CULTURE PREINCA
    Moche: gli orafi guerrieri
  • GASTRONOMIA
  • GASTRONOMIA
  • CULTURA INCA
    I dominatori
    Sono indubitabilmente la civiltà che più ha segnato la storia del Perù. un dominio intenso ma brillante, per ingegno e capacità politica ed amministrativa...ma la storia del Perù non è solo frutto delle gesta degli Incas...
  • NATURA
    Colca Canyon
    Il Canyon più profondo al mondo e, insieme al Cotahuasi, il più affascinante e ricco di biodiversità. Nella provincia di Calloma, nel dipartimento di Arequipa, nelle sue gole vivono e rigano il cielo i maestosi condores ...i signori del cielo Andino.
  • STORIA
    Santuario di Machu Picchu
    E' una delle sette meraviglie del mondo antico, ed è il frutto di un lavoro di ingegneria e passione, di pazienza e perfezione....quella che gli Incas dovettero usare per costruire questo gioiello incastonato nella cordigliera delle Ande...
  • NATURA
    Birdwatching
    Il Perù è il paese più biodiverso d'America e uno dei più biodiversi al Mondo. Un'altissima percentuale delle specie di uccelli che vivono sulla terra si trovano infatti nella sierra e nella selva peruviane!
  • NATURA
    Parque Nacional Huascaran
    La più imponente conrdigliera del Sud America si trova in perù_ è la "Cordigliera Blanca", il luogo dove il ghiaccio si fonde con le nuvole per creare gli altissimi APU, gli dei-montagna venerati dalle popolazioni delle Ande
''Viaggiare non significa solamente uscire dai propri confini, ma entrare con rispetto in quelli altrui''
 
Città CELENDIN, patria del sombrero!
 

Spostandosi da Leymebamba alla costa si incontrano paesaggi e regioni che si susseguono come mondi a sé stanti. Si oltrepassano due valichi, l’Abra Barro Negro a 3608 msm e l’Abra Chanchillo a 2212 msm. Il paesaggio è davvero impressionante: lasciando alle spalle il fondovalle si attraversano pascoli verdi e versanti di montagne dove crescono palme, per poi incontrare l’impenetrabile bosque de neblina. E’ un mondo misterioso quello del bosco di nebbia, un territorio sempre verde e rigoglioso grazie alla costante umidità, dove la natura raggiunge i più alti livelli di diversità del mondo.

....Il bosco di nebbia é un ecosistema tipico della selva alta e si estende lungo i due fianchi della Valle del Marañon per poi proseguire verso la Bolivia lungo la cordillera. La selva alta in Perù confina con la selva bassa o pianura amazzonica sul lato orientale e con la puna sul lato occidentale, fa eccezione la Valle del Marañon che ad ovest confina con il bosco secco equatoriale.


Superato il valico inizia la discesa verso il Rio Marañon, questa volta passando per Balsas: i versanti scoscesi lungo i quali scendiamo in un dedalo di curve sembrano avere ciascuno una formazione geologica ed un’origine diversa; sul fondovalle avvistiamo un’oasi verde, Balsas, con i suoi boschi di alberi di mango, prugne, guaba, arance e arachidi tostate, come solo la selva può offrire. Il caldo è soffocante. 

Oltrepassiamo il ponte Chancato e riprendiamo a salire attraversando un deserto di pietre e cactus enormi. Per ritrovarci in mezzo ai verdi pascoli che circondano la cittadina di Celendin. Siamo a 2650 msm avvolti dall’odore pungente del latte e del formaggio.

Ma Celendin oltre ad essere un punto strategico nel cammino verso la costa, è la patria originale dei sombreros de Panama, cappelli di paglia esportati in tutto il mondo..

La materia prima usata è la paja toquilla, un tipo di paglia proveniente dalla regione amazzonica.
Due sono le attività complementari nella produzione di un sombrero: una è l’intreccio, l’altra è la confezione. Si tratta di un lavoro di gruppo che coinvolge tutta la famiglia o membri della comunità.
Normalmente l’intreccio è compito delle donne, mentre gli uomini si dedicano all’altra fase, chiamato localmente “afinado” o “enfrenado”. Consiste nel rifinire il sombrero e nel dargli la forma e la consistenza che gli sono proprie a colpi di pietra con una velocità ed un’abilità tali che solo vedendolo dal vivo si possono apprezzare. 

Questi sombreros sono esportati in tutto il mondo, ma ben pochi sanno che il luogo d’origine di questo fine prodotto artigianale é la cittadina di Celendin.

-------------------------------------------------------------------------------------------------

Informati sempre sugli usi e sui costumi della città e delle comunità che stai per visitare, per rispettarne le tradizioni e le credenze, ma anche per condividere al meglio con la popolazione gli avvenimenti più interessanti!

--------------------------------------------------------------------------------------------------

per maggiori informazioni sugli usi e sui costumi del Perù, per scoprire quali celebrazioni e festività del mese in cui viaggerai in questo paese scrivici a tour@peruresponsabile.it

Se invece vuoi parlare direttamente con noi contattaci su Skype aggiungendo PERURESPONSABILE.IT

Conosci il Perù - Città - CELENDIN, patria del sombrero! - Foto 1