TAILOR MADE TOUR OPERATOR & D.M.C.
Perù Responsabile - Home
Memorizza dati
E-mail:
Chiudi
  • ARTE E ARTIGIANATO
    Un patrimonio da custodire...
    ...esistono villaggi remoti, comunità lontane dedite in maniera appassionata alla realizzazione di alcuni fra i più importanti prodotti artigianali del Perù, e che conservano in questo campo le conoscenze ancestrali che rappresentano un valore da salvaguardare...noi, cercheremo questi patrimoni insieme a voi!
  • CITTA'
    Da Nord a Sud
    Sono molti i gioielli di architettura che si lasciano scoprire dai viaggiatori in ogni città Peruviana. Tesori archeologici, incaici o pre-incaici, spagnoli o postcolonali saranno il palcoscenico del vostro viaggio
  • I CAMELIDI
    Lamas, Alpaca, Vigogne...
    ...sono i Camelidi Sudamericani, tutti presenti in Perù e che, insieme al più raro Guanaco, accompagnano i viaggiatori popolando quotidianamente tutti gli impareggiabili scenari che compongono questo mosaico meraviglioso che ha il nome di PERU!
  • MERCATI
    Artigianato e non solo!
    ...a Chinchero, a Pisac, Iquitos o a Tumbes, in Perù c'è sempre sul vostro cammino uno dei variegati e profumati mercati che sono oramai il simbolo della tradizione multicolore della popolazione Andina e della Selva del Perù!
  • GASTRONOMIA
    La patata
  • CULTURE PREINCA
    Nazca: le linee nel deserto
    Affascinanti solchi nella sabbia che dopo aver servito antiche popolazioni per scopi ancora misteriosi, da decenni vengono studiati, osservati ed esplorati nella speranza di scoprire uno dei tanti misteri delle culture preincaiche.
  • CULTURE PREINCA
    Sican: le signorie del Nord
    Al Nord del Perù si trovano alcune delle vestigia delle più audaci e interessanti culture preincaiche: navigatori, guerrieri e artigiani impareggiabili hanno preparato la strada ai più famosi Incas, che molto devono a queste popolazioni meno conosciute...
  • CULTURE PREINCA
    Nazca: le linee nel deserto
    I geoglifi del deserto di Nazca coprono una superficie vastissima; rappresentano gli animali che popolavano la sierra e la selva del Perù, sono frutto di una tecnica ancora sconosciuta e si possono osservare compiutamente soltanto dal cielo...
  • CULTURE PREINCA
    Nazca: i fili nel deserto
    Oltre ai misteriosi "geoglifici" o "Linee", la Cultura Nazca ha lasciato alcuni fra i più raffinati manufatti e opere d'arte nel settore della tessitura e delle ceramiche...e il deserto ci restituisce ancora i tesori della Cultura Nazca
  • CULTURE PREINCA
    Moche: gli orafi guerrieri
  • GASTRONOMIA
  • GASTRONOMIA
  • CULTURA INCA
    I dominatori
    Sono indubitabilmente la civiltà che più ha segnato la storia del Perù. un dominio intenso ma brillante, per ingegno e capacità politica ed amministrativa...ma la storia del Perù non è solo frutto delle gesta degli Incas...
  • NATURA
    Colca Canyon
    Il Canyon più profondo al mondo e, insieme al Cotahuasi, il più affascinante e ricco di biodiversità. Nella provincia di Calloma, nel dipartimento di Arequipa, nelle sue gole vivono e rigano il cielo i maestosi condores ...i signori del cielo Andino.
  • STORIA
    Santuario di Machu Picchu
    E' una delle sette meraviglie del mondo antico, ed è il frutto di un lavoro di ingegneria e passione, di pazienza e perfezione....quella che gli Incas dovettero usare per costruire questo gioiello incastonato nella cordigliera delle Ande...
  • NATURA
    Birdwatching
    Il Perù è il paese più biodiverso d'America e uno dei più biodiversi al Mondo. Un'altissima percentuale delle specie di uccelli che vivono sulla terra si trovano infatti nella sierra e nella selva peruviane!
  • NATURA
    Parque Nacional Huascaran
    La più imponente conrdigliera del Sud America si trova in perù_ è la "Cordigliera Blanca", il luogo dove il ghiaccio si fonde con le nuvole per creare gli altissimi APU, gli dei-montagna venerati dalle popolazioni delle Ande
''Viaggiare non significa solamente uscire dai propri confini, ma entrare con rispetto in quelli altrui''
 
Natura Il Colca Cañon
 

Il Colca Cañon era già conosciuto durante il periodo coloniale come il villaggio di Collahuas, ed era considerato uno dei settori più importanti del Vicereame del Perù, al punot che El Conquistador, Francisco Pizarro, incaricò il fratello Gonzalo di trasferirsi presso il paesino di Yanque di esercitare un adeguato controllo sull'intera valle.

A quel tempo, nel 16° secolo, già vivevano nella valle oltre 60 mila persone impegnate nella produzione agricola, in particolare di mais e patate, producendo derrate che alimentavano una vasta popolazione e, pertanto, il valle veniva considerato una zona strategica .

Più tardi, con l'arrivo del viceré Toledo,i piccoli centri abitati sparsi nella valle vennero riprogettati dal punto di vista urbanistico attraverso una pianificazione dettagliata e approfondita. seguendo canoni europeri, e prevedendo sempre, naturalmente, una piazza più grande centrale e una chiesa imponente che avrebbe aiutato nel processo di conversione al cristianesimo degli abitanti. In breve, nacquero quindi 14 comuni (Pueblos) ben progettati dotati spesso di magnifiche opere di architettura civile ed ecclesiastica.

Nel 1630 nella regione vennero scoperte le prime miniere di argento, rame e oro e quindi iniziò l'interesse non solo per la produzione alimentare nel valle, ma anche, e soprattutto, per i suoi tesori minerari.

Oggi in questa zona ci sono 16 gruppi etnici diretti discendenti dei popoli Collaguas (cultura preispanica degli altipiani ) e Cabanas, ei pueblos di Chivay e Cabanaconde sono le più visitate dai turisti.

Una dellemaggiori attrazioni della zona è data dal finissimo artigianato tessile - ricco di bordados, bellissimi ricami fatti a mano ed a macchina da praticamente tutte le donne dei paesi - e dalla produzione di statue in legno intagliato .

Da un punto di vista orografico, nel Valle del Colca si rinvengono 8.000 ettari di terrazze Incaiche e preincaiche, alcune delle quali risalenti a più di 1.400 anni fa.

Grazie a questa eroica opera di ingegneria agricola, su questi monti imervi furono ricavati innumerevoli campi sui quali mettere a dimora innumerevoli varietà e specie di patate, 32 varietà di mais, addirittura 54 specie quinoa.

Nei villaggi si trovanoancora  esempi di architettura coloniale e l'arredamento che sintetizzano in particolare lo stile cosiddetto" meticcio ", sviluppatosi nel Colca a partire dal XVIII secolo, in ciascuna delle chiese. Alcune chiese costruite subito dopo l'arrivo degli spagnoli nella valle (ca. 1570) presentano un chiaro stile rinascimentale. Altre invece sono caratterizzate dallo stile barocco databile dal 1640 fino al 1700. Le chiese più imponenti sono quelli di Lari, Yanque, Cabanaconde e Sibayo, tutte meritevoli di una visita.

Molte delle case della valle sono ancora costruite in pietra con tetti di Ichu (tipo di paglia che cresce in alta quota). Le donne nelle comunità vestono ancora, quotidianamnete, i costumi tradizionali: gonne lunghe e giacche con cappello ricamato colorato con il nastro.

Da un punto di vista faunistico, il Colca Cañon ospita animali come il condor andino a almeno altre 100 specie di uccelli, quattro tipi di camelidi: vigogna, guanaco, lama e alpaca. Sono state classificate altresì oltre 300 specie di piante, di cui 30 cactus. 

La valle è ideale per attività ricreative e artistiche come la pittura, la fotografia, la poesia, tra gli altri, e da diverso tempo ha sviluppato una buona cultura per gli sport d'avventura come il trekking , rafting , arrampicata, biking, downhill, ecc . Il momento clou di ogni visita del Cañon, tuttavia, rimane di carattere naturalistico ovvero l'escursione alla famosissima Cruz del Condor, un punto strategico all'interno del Valle, dove in orari e momenti specifici della giornata è possibile ammirare il regale volo del Condor Andino, rapace dall'apertura alare che può arrivare sino a 3 mt.

Conosci il Perù - Natura - Il Colca Cañon - Foto 1
Conosci il Perù - Natura - Il Colca Cañon - Foto 2
Conosci il Perù - Natura - Il Colca Cañon - Foto 3
Conosci il Perù - Natura - Il Colca Cañon - Foto 4
Conosci il Perù - Natura - Il Colca Cañon - Foto 5