TAILOR MADE TOUR OPERATOR & D.M.C.
Perù Responsabile - Home
Memorizza dati
E-mail:
Chiudi
  • BRASILE
    ...e rio de Janeiro
    Il nuovo gigante d'America, e del Mondo. Un paese ricco di natura, tradizioni, folklore e passione. Il nostro turismo responsabile ne esplora risorse, curiosità e contraddizioni...
  • ECUADOR
    ...e Galapagos
    Un paese diviso in tre piccoli, meravigliosi mondi, estremamente vicini: La selva, la Costa e la Sierra...sono divisi solo da poche centinaia di chilometri, e da una biodiversità incredibile e rigogliosa...
  • CUBA
    ...e la sua Rivoluzione
    Una speranza del passato, una speranza per il futuro. Una perla sofferente che non ha trovato pace e serenità, un popolo capace di ridere e danzare anche di fronte ad un presente difficile...
  • CUBA
    ...e Santiago
    ...una passeggiata fra la storia ed i ritmi dell'Isola più effervescente d'America e dei Caraibi..circondata da quasi 4200, isole e isolette dette cayos...e da un mare verde che ha tenuto lontano il mondo per troppo tempo...
  • BOLIVIA
    ...e Uyuni
    ...La Bolivia è un paese estremamente povero...ed estremamente ricco....un insieme di contrasti naturali, culturali, politici ed economici. Le risorse del paese potrebbero dare ricchezza non solo ai suoi abitanti, ma a tuta la regione Andina...ma...
  • ARGENTINA
    ...e la Patagonia
    E' la casa della natura e di migliaia di specie animali, di uccelli, di balene...E' una delle mete mondiali situate alla fine della strada maestra che conduce alla comprensione dell'importanza della natura...
  • ARGENTINA
    ...e Buenos Aires
    E' il paese del Tango e della Natura, del ghiaccio e dell'amazzonia Racchiude in se l'estrema generosità della natura verso gli uomini!, e l'estrema lotta di questi verso la propria storia...
  • CILE
    E l'Isola di Pasqua
    Un luogo affascinante e misterioso, culla di leggende e storie che si perdono nei secoli e che alimentano miti e leggende....Rapa Nui, la grande isola di roccia, una fra le più isolate al mondo...
  • CILE
    ...ed Atacama
    Una lunga striscia di terra corre accanto l'Oceano Pacifico e si estende per circa 4.200 km con una larghezza media di circa 200 km, all'interno della quale trovano posto le Ande, la Patagonia ed i suoi ghiacci perenni...
''Viaggiare non significa solamente uscire dai propri confini, ma entrare con rispetto in quelli altrui''
 
Itinerario MESSICO 2012 - TERRE AZTECHE
 
Programma di viaggio
MESSICO 2012 - TERRE AZTECHE
26-04-2012
28-06-2012
02-08-2012
11-10-2012
13 gg
PREZZI PER QUESTO VIAGGIO
VOLO: non incluso
ASSICURAZIONE (non inclusa):
€ 80 Stipulabile con Peruresponsabile.it
 
QUOTA PROGETTO (non inclusa)
€ 100 per realizzare una rete di microbiblioteche rurali ed associarsi a Peruresponsabile.it Onlus
BENEFICIO SOCIALE (incluso)
per sostenere le attività di turismo rurale e comunitario in Messico e lo sviluppo sostenibile del territorio
 
 

1° giorno - Volo a Citta' del Messico.
ITALIA – CITTA’ DEL MESSICO

Uno dei nostri collaboratori o responsabili vi verrà ad accogliere all’aeroporto, per trasferirvi all’hotel. Incontro di coordinamento con un nostro rappresentante che vi illustrerà gli ultimi dettagli del viaggio. Cena libera. Notte con colazione.

2° giorno - Piramidi Azteche
TENOCHTITLAN – TEOTIHUACAN - CHOLULA

Visita al centro della città più grande e piena di contrasti del mondo. L’antica Tenochtitlan degli Aztechi è oggi una grande metropoli con più di 20 milioni di abitanti, ricca di monumenti precolombiani e coloniali. Visita alla piazza della costituzione detta ‘Zocalo’, con edifici di grande importanza come la cattedrale, l’edificio religioso più grande del paese ed il Palazzo Nazionale, sede della presidenza dalle Repubblica. Proprio in quest’ultimo si potranno ammirare gli affreschi del famoso pittore Diego Riveras detti ‘Murales’. Visita panoramica del Templo Mayor. Proseguimento per Teotihuacan e visita al sito archeologico. Dalla Piramide della Luna, scende verso sud il Viale dei Morti che attraversa il Conjunto del Sol e arriva alla Ciudadela e al Tempio delle Farfalle, dove c'era il tempio di Quetzalcoatl, il complesso cerimoniale dell'antica Teotihuacan, città dove nascono gli dei. Pranzo libero. Trasferimento a Cholula. Cena e pernottamento in hotel. Pranzo libero.
 
3° giorno -  Cholula
TREKKING SUL VULCANO POPOCATEPETL

Tipo di percorso: sentiero di montagna con sabbia  e ghiaia vulcanica.
Differenza di altitudine: dai 3600mt ai 3900mt e ritorno.

Grande giornata dedicata al Vulcano attivo Popocatepetl. Con un pickup 4x4 risaliamo i 25 km di pista che ci separano dalla valle che divide i due vulcani Popocatepetl e lIxtaccihuat, cime da 5400m e 5100m. Oggi assisteremo, se il vulcano vuole, alle fumate costanti che il colosso emette. Arrivati a Passo de Cortez  3600m, si inizia una ascensione facile per un sentiero misto duro misto sabbia vulcanica chiara, dopo un paio d’ore si arriva al secondo punto di riposo da  dove avremmo la magnifica immagine di tutti i vulcani del Messico Pico de Orizaba 5700m, Cofre de Perote 4200m Sierra Negra 4600mt, Malinche 4400mt e il Popocatepetl in attività. Degli snack per riacquistare energia e di ritorno verso valle dove ci aspetta un pic nic. Ritorno a Cholula. CENA LIBERA. Alloggio in hotel. 

4° giorno -  Tehuacan – San Juan
TREKKING 1/2 

Tipo di percorso: sentiero duro con pietre calcaree . Distanza: 16Km
Differenza di altitudine: dai 1,600mt ai 2,000mt e scendiamo ai 1,700mt

Si parte presto per un transfer a Tehuacan ( 1 ½ ora)a 1600m. Iniziamo questi 2 giorni di camminata nella regione desertica della cultura Mixteca. Il percorso di oggi  16km corre fra valli brulle pero decorate con arbusti e yucca, sentieri di pietra bianca e sciolte in un intorno aggressivo e abbandonato dalle precipitazioni pluviali. Avremo una prima salita abbastanza lunga che ci porta ai 2,000m con una bellissima vista sulle montagne della sierra madre occidentale. Scendiamo su un fiume già prosciugato e seguiamo salendo fino a S. Ana. L’area è povera di coltivazioni, il terreno è duro; il silenzio è a volte rotto dal tintinnare dei greggi di capre. La seconda parte del percorso è decorato da ben 3000 piante di cactus di diverse forme. Niente di più spettacolare. La vista sulla Sierra Madre Occidentale e sullo stato di Oaxaca è bellissima. Ci raggiunge il nostro mezzo d’appoggio per scendere a S.Juan Raya. Notte in tenda. Cena tipica del luogo.
   
5° giorno -  San Juan – Perote
TREKKING 2/2 - DESERTO DI CACTUS

Tipo di percorso: 100% sentiero medio Distanza: 8 Km
Differenza di altitudine: dai 1,600 ai 1700 e scendiamo ai 1,600m.

Oggi ci immergiamo in un aspetto spinoso della natura, un parco naturale di cactus. Questa zona con il passare del tempo, ha subito un processo di desertificazione e quindi le piante si sono adattate al nuovo terreno e clima. S.Juan Raya, un piccolo villaggio della Sierra Mixteca ospita la più grande concentrazione di cactacee di svariate forme, dimensioni, fiori e frutti. Altresì importante è, durante la nostra passeggiata nel letto di un fiume ormai prosciugato, la presenza di piccoli fossili del periodo cretacico; incontreremo poi le orme  di giganteschi dinosauri lasciate durante un antico periodo in cui questa zona era una palude tropicale. Nel primo pomeriggio percorriamo un sentiero, accompagnati per le guide locali che ci raccontano delle loro abitudini e esperienze in questo agreste paesaggio. Transfer a Perote. Notte all`Hotel Covadonga. Cena Libera.
  
6° giorno -  Perote - Tembladeras
TREKKING  1/2 -  COFRE DE PEROTE (4180 m)

Tipo di percorso: sentiero di montagna appena visibile. Distanza: 12 Km
Differenza di altitudine: dai 3800mt ai 4180mt e poi scendiamo ai 3100mt.

Punto focale di questa giornata sarà la vista dei vulcani circostanti che superano i 5000mt, saremo più vicini ai ghiacci del Pico de Orizaba con i 5700mt e al fondo i profili degli altri, il Popocatepetl, la Malinche e l’Ixtaccihuatl. Antiche leggende  legano questi colossi alla vita delle civilizzazioni antiche. Oggi raggiungiamo la cima di questo fantastico vulcano per poi scendere a valle al paesino di Tembladeras. Dalla vetta potremmo vedere gli altri vulcani con cime che superano i 5000. In passato è stato un punto di passaggio per le carovane degli spagnoli. La nostra 4x4 ci avvicina al punto in cui saremmo indipendenti. La cima presenta un balcone che si affaccia al Golfo del Messico, con binocolo è possibile scorgere la linea azzurra. La vera avventura inizia al scendere da questa montagna dal lato Nord-Est con presenza di ardesie e a volte con macchie di neve vecchia. Subito entrati nel bosco la situazione migliora e penetriamo le conifere. Un sosta alla laguna secca. Da un’altra finestra che sbuca del bosco siamo in cima a un mare di nuvole e in un paio d’ore siamo in vista del villaggio di Tembladeras a 3100m. Alloggio in tenda.
 
7° giorno -  Tembladeras – Jalcomulco 
TREKKING  3/ BOSCHI DI NEBBIA

Tipo di percorso: 50% mulattiera amplia e 50% sentiero.  Distanza: 16 Km
Differenza di altitudine: dai 3100mt ai 1700mt

Chiamati cosi perché le precipitazioni si creano dall’umidità che emettono sia il sotto bosco che le foglie e le nuvole sono quasi a livello del terreno. Oggi si continua la discesa fino a 1700m. La vegetazione assume un aspetto più dolce, pieno di fiori, felci, bromelie, orchidee, piante penzolanti (epifite) e qualche scoiattolo. Il bosco prende un’altro aspetto, con la nebbia è più tetro. Gli alberi si combinano tra conifere e tropicali, cambia l’altezza di questi ultimi, più grossi, i cedri rossi, legni pregiati. Il pic nic lo si fa di fronte alla cima del vulcano che stiamo scoprendo. Finalmente il sentiero si fa più sentiero, nell’oscurità del sottobosco. Finiamo come in una montagna russa a capofitto a Xico el Viejo. Incontriamo il nostro passaggio per il lodge. Alloggio in lodge in giungla. 2 letti, con bagno interno e zanzariera.

Il progetto eco-turistico della aldea selvazul si basa su programmi di protezione al medio ambiente, mitigazione, trattamento acque, coltivazioni organiche, composta, cucina tradizionale, architettura locale e lavoro al personale di estrazione indigena.
 
8° giorno - Giungla
RAFTING 

Distanza nel fiume: 18 Km Difficoltà: III media, divertente e sicuro.
Attrezzatura: giubbotto salvagente,casco e remo.

La giornata di oggi è dedicata al rafting sulle acque dell’Antigua. Un grado III divertente per le gole de la Mesa Olvera. Un vero divertimento accompagnato per le nostre guide locali. Pomeriggio in amaca. Nel tardo pomeriggio faremo una lezione pratica di cucina Messicana accompagnati dalle cuoche che ci insegneranno piccole ricette dei famosi tacos. Dall’impasto delle tortillas, la cottura, le ardenti salse. In serata prima della cena una sauna Azteca. La cerimonia del “ Temazcal” si utilizzava con le culture pre-colombiane come rituale di  purificazione per l’organismo e la mente, veniva utilizzato maggiormente dagli aztechi come cerimonia di iniziazione. Sopra le rocce calde viene versata un’infusione di piante medicinali, che al produrre  vapore , viene diffuso nel recinto con un ramo di erbe aromatiche fresche.
Per chi non volesse fare la discesa in fiume e con minimo 4 pax  offriamo l’alternativa di visitare il  museo di antropologia di Jalapa, il più bello per le culture anteriori alle Azteche, ”gli Olmechi del 2000 A.C”. Arte e storia  degli ultimi 3 secoli. Le varie gallerie presentano tutte le analogie tra le varie civilizzazione pre-colombiane, con maggiore risalto sul quelle Totonaca e Olmeche. Una sala etnografíca ci mostra elementi  del vestiario, utensili, mobili e tipologia di interni delle abitazioni dei diversi gruppi etnici che abitavano le diverse regioni del Veracruz offrendo una visione amplia su forme di vita, organizzazione sociale, credo e pratiche magico -religiose. Le teste in pietra di 3 metri di altezza  rappresentano tutt’ora un grande mistero. Alloggio in lodge in giungla.
  
9° giorno - Giungla
XOPILAPA – COTLAMANI  - TREKKING

Tipo di percorso: mulattiera .Distanza: 14 Km andata e ritorno
Differenza di altitudine: dai 400 ai 600m e discesa ai 400 ( 2 volte) 

Dopo colazione, il nostro maxi jeep 4x4 ci porta fino al bordo del canyon, dove possiamo affacciarci al balcone della “Muralla” per scrutare fino all’orizzonte la distesa di valli e “Mesetas” perfettamente livellati. Dall’alto, le distese di alberi di mango sembrano un gigantesco orto di broccoli, così perfetti, sempre verdi. Iniziamo quindi  la discesa a piedi attraverso la valle del fiume Santa Maria: la passeggiata, dopo un suo inizio scosceso, è resa varia da alberi di mango, da piantagioni di caffè e bananeti. Raggiunto il villaggio di Xopilapa, possiamo goderci il suo ambiente accogliente, la quiete della quotidianità disturbata solo dal raglio degli asini e dalle galline che razzolano libere. Visita ad un antico cimitero Totonaco dove sono stati ritrovati oggetti di ceramica e diversi utensili domestici. I totonachi consideravano Cotlamani un luogo privilegiato per sotterrare i loro defunti che si preparavano per il viaggio nell’aldilà e la vista dalla sua cima ci darà un’idea del perché. Rientriamo poi a Xopilapa per pranzare con una famiglia del luogo o per un pic-nic in compagnia; breve riposo sulle sponde del fiume e tempo a disposizione per una nuotata nelle sue fresche e limpide acque: risaliamo quindi verso il punto d’incontro con il nostro mezzo di trasporto che ci riporterà al lodge per la cena ed il pernottamento.

10° giorno – Jalcomulco - Cuetzalan
VISITA ALLE PIRAMIDI DI CANTONA

Transfer per visitare le piramidi di Cantona (in Nahuatl Casa del Sole), la zona archeologica più grande nell’ America pre-colombiana. La vegetazione che abbellisce il paesaggio semidesertico è composta da alberi di yucca, palme e conifere. Città fortificata con caratteristiche architettoniche che la rendono unica nel suo genere; strade, aree religiose, giochi della pelota, zone residenziali, piazze chiuse integrano i 12 km/q  aperti al pubblico. Transfer a Cuetzalan, un pueblo bellissimo, dove la domenica si torna indietro nel tempo di quasi 500 anni. Alloggio nel lodge indigeno gestito da una cooperativa di donne Totonacas.
 
11° giorno -  Cuetzalan - I colori, la gente
CUETZALAN - YOHUALICHAN

Mattinata libera da dedicare alla visita del suggestivo mercato dove ancora si attua il baratto, dove i voladores fanno le loro evoluzioni sul piazzale principale e gli indigeni Nahuatl dei paesini circostanti scendono in paese a vendere i loro prodotti. Vedremo e vivremo personalmente un miscuglio di odori e profumi, colori e musiche, povertà e abbondanza, dignità, stupore e sorrisi... quelli della gente semplice, che fa pensare a come i conquistadores spagnoli avessero vita facile nel carpire la fiducia degli indigeni con il solo scopo di rubare tutto l'oro. Ancora oggi troveremo qui una popolazione gentile e accogliente, con una grande voglia di relazionarsi con lo straniero. Le strade e i vicoli di pietra del pueblo sono tutto un saliscendi, una profusione di fiori che farebbe gola alche al fotografo più inesperto; in ogni angolo donne intente a vendere ciò che meglio coltivano nel loro pezzo di terra, fino a raggiungere la periferia dove già si iniziano a vendere anche gli animali da cortile. Pranzo tipico a base di prodotti coltivati e cucinati nello stile originale Nahuatl presso Ticoteno, una cooperativa di donne Totonacas. Nel pomeriggio visitiamo invece la zona archeologica di Yohualichan, importante sito che in lingua Nahutl rappresenta la “Casa della Notte”: il campo della “Pelota”, le piramidi cerimoniali, la piazza centrale e la vista sulle colline dalla folta vegetazione costituiscono le maggiori caratteristiche di questo affascinante luogo abbandonato sotto la conquista Azteca, ma che mantiene intatte ancora oggi le tradizioni antiche grazie agli indigeni che attualmente abitano il villaggio omonimo. Cena e pernottamento nel lodge indigeno.
 
12° giorno -   Cuetzalan - la natura
TREKKING

Dopo colazione, appena al di fuori del lodge, ci mettiamo in cammino su un pendio che conduce ad un sentiero nel mezzo della folta vegetazione, tra piante di felci e caffè. Oggi potremo imparare a riconoscere la flora più comune della regione: le eliconie, piante delle foreste tropicali, bellissime quando si aprono in fiori coloratissimi; le bromelie, delicate pendule di color rosso; e vari esemplari di felci, chiamate “Helechos arbolescentes”, che qui raggiungono un’altezza di veri e propri alberi. Durante la passeggiata avremo la possibilità di rinfrescarci sotto una scenografica cascata tropicale e ad ogni passo potremo renderci conto che questi luoghi non hanno subito alcun intervento umano, mantenendo le loro caratteristiche naturali, dal fiume che scolpisce il suo percorso con le sue acque cristalline fino alla profonda e silenziosa pace. Nel pomeriggio, entriamo in uno dei tanti meandri del sottosuolo carsico tipico di quest’area: le grotte si sviluppano in archi altissimi, con figure capricciose, stalattiti e stalagmiti che ci verranno descritte e “raccontate” da una guida locale messicana. Pranzo in corso di escursione. Cena e pernottamento presso il lodge indigeno.

13° giorno -  Cuetzalan – Cholula – Città del Messico e ritorno in Italia
CHOLULA

Transfer a Cholula. Alcune ore in libertà per conoscere la cattedrale e il mercato dell’artigianato. Ci sposteremo poi al villaggio di Tonantzintla, per la visita della chiesa di Santa María, esempio unico del barocco indios, coi suoi putti ed angeli di faccia scura. La chiesa accoglie e colpisce con la ricchezza delle decorazioni e la molteplicità degli altari pieni di statue del Cristo, la Vergine Maria e i Santi. Trasferimento in aeroporto a Città del Messico per il volo di ritorno in Italia.


SERVIZI INCLUSI

Personale
o Accompagnatore parlante spagnolo / inglese
o Guide locali parlanti spagnolo / inglese

Trasporti
o Mezzi per tutte le escursioni e pacchetti previste nel programma.
o Trasferimenti da e per aeroporto: Città del Messico (2)

Ingressi
o Tutti gli ingressi alle zone archeologiche
o Tutti gli ingressi e i permessi ai parchi naturali

Pernottamenti - 12 notti come da dettaglio
o Città del Messico: 1 notte in hotel **/***
o Cholula: 2 notti in hotel **/***
o S. Juan Raya: 1 notte in tenda
o Perote: 1 notte in hotel **/***
o Tembladeras: 1 notte in tenda
o Jalcomulco: 3 notti in lodge nella giungla
o Cuetzalan: 3 notti in lodge indigeno

Pasti
o Tutte le colazioni
o 8 cene
o 11 pranzi, di cui 6 al sacco.
 

SERVIZI NON INCLUSI

o Mance e spese personali
o Tutto quello non incluso nella voce “servizi inclusi”
o Volo intercontinentale
o Pranzi e cene salvo quelli specificati
o Assicurazione obbligatoria di viaggio per spese mediche e smarrimento bagaglio. L’assicurazione è stipulabile direttamente con Peruresponsabile.it al costo di 80 Euro.


 

Latino America - Cuba - MESSICO 2012 - TERRE AZTECHE - Foto 1
Latino America - Cuba - MESSICO 2012 - TERRE AZTECHE - Foto 2
Latino America - Cuba - MESSICO 2012 - TERRE AZTECHE - Foto 3
Latino America - Cuba - MESSICO 2012 - TERRE AZTECHE - Foto 4
Latino America - Cuba - MESSICO 2012 - TERRE AZTECHE - Foto 5