top of page

Il Nostro Turismo Responsabile

La nostra filosofia nell’organizzazione dei viaggi è duplice. In primo luogo, riteniamo che il turismo sia una potente fonte di sviluppo umano ed economico che, se ben gestita, può innescare meccanismi benefici sia per i viaggiatori che per le diversissime realtà che compongono il paese che li ospiterà.


Per questo, durante la pianificazione dei nostri itinerari ci sforziamo di realizzare viaggi che sappiano tradursi in occasioni di confronto e miglioramento reciproco fra ospiti e ospitanti.


A questo scopo, preferiamo attivare collaborazioni con piccole comunità locali che abbiano scelto di aprirsi al turismo come mezzo di integrazione delle loro microeconomie; con Case Famiglia che siano disponibili a parlare della loro attività e che abbiamo scelto di ospitare turisti responsabili, sia per agire come strumento di sensibilizzazione, sia per ottenere da questa attività entrate supplementari per la gestione delle loro attività quotidiane; con alcune fra le migliori esperienze di lavoro nel campo della conservazione ambientale affinché i turisti possano conoscere gli ultimi custodi delle meraviglie naturali del nostro mondo.

Insieme a queste realtà sociali, Peruresponsabile.it vuole realizzare i propri molteplici obbiettivi ispirandosi ad un complessivo modello di “Responsabilità Sociale di Impresa” che si traduce, nel concreto, nel non banalizzare il complesso significato e la variegata pratica del Turismo Responsabile riducendole alla semplice previsione di una “quota progetto” abbinata al viaggio.


Al contrario, il turismo responsabile praticato dalla nostra organizzazione rifiuta la riproduzione di una dinamica di tipo assistenziale e tende, in un’ottica di cooperazione alla crescita ed allo sviluppo, ad includere con sempre maggior forza e dinamismo le imprese comunitarie, le imprese locali e le giovani imprese che a diverso titolo hanno scelto di essere coinvolte nel mondo del turismo, stimolandole a divenire dei veri “partner economici” nella ideazione, realizzazione e distribuzione dei prodotti di TURISMO RESPONSABILE.


 Per fare questo Peruresponsabile opera:

  • Riconoscendo pari dignità alle comunità locali e rurali ponendole al centro delle proprie collaborazioni

  • Investendo nelle capacità di giovani già avviati alla professione turistica

  • Creando con queste realtà partnership a 360° sino a concordare con esse l’uso delle risorse tratte dal turismo.

  • Impostando le collaborazioni secondo “rapporti orizzontali” senza far prevalere la propria preponderanza economica

  • Favorendo la ricerca della qualità nel servizio anche investendo in formazione a favore dei propri fornitori

  • Generando per le comunità rurali, ed insieme ad esse, entrate economiche complementari rispetto a quelle tradizionali

  • Generando per esse, dal turismo, più opportunità di accesso ai servizi primari

  • Combattendo insieme ad esse la contaminazione ambientale creata dal turismo, sia esso tradizionale o responsabile

  • Migliorando le infrastrutture comunitarie con le risorse tratte del turismo

  • Monitorando i risultati e la sostenibilità economica degli interventi.


Per noi, il concetto di RESPONSABILITA' abbinata al turismo deve tradursi in un’accezione complessa, ampia, fluida ed aperta alle nuove istanze che questo settore, estremamente dinamico, propone agli attori in esso coinvolti: la responsabilità, in definitiva, deve concretizzarsi in una relazione più diretta e consapevole tra il visitante ed il visitato ed in un impegno da entrambe le parti, che va al di là della semplice domanda ed offerta di servizi.

Per noi TURISMO RESPONSABILE è allo stesso tempo un concetto che racchiude in sé le variegate facce del turismo non convenzionale, che qui vogliamo brevemente illustrare mediante interpretazioni dettate più dalla nostra esperienza personale che da definizioni comunemente usate:


Per noi turismo responsabile è:

ECO-TURISMO ovvero che sia in grado di far metabolizzare al turista l'importanza degli ultimi patrimoni naturali del mondo ed i pericoli a cui sono esposti, anche se ció significa affrontare disagi logistici ed organizzativi per il viaggiatore che li visita. Anche le nostre proposte eco-turistiche non sono esenti da una connotazione rurale, comunitaria e non si limitano quindi alla semplice contemplazione di un paesaggio naturale ed all'osservazione di specie di flora e fauna.


TURISMO SOLIDALE ovvero che sappia ridistribuire una parte del reddito generato, a progetti di promozione sociale (tutela dei minori, equità di genere ecc.), che abbiano dimostrato nel tempo di meritare ogni tipo di sostegno ed appoggio, così da trasformare la ricchezza economica prodottasi grazie al VIAGGIO in BENEFICIO SOCIALE.


TURISMO COMUNITARIO PARTECIPATIVO ovvero che sappia condurre il viaggiatore all'incontro con quelle remote comunità, che molto bene sanno trasmettere e condividere con il viaggiatore, le reali ed antiche radici del paese ospitante, le trasformazioni socio-economico-culturali in atto e le aspettative per il futuro. Sono proposte che a volte costano in termini economici, di disagi, tempo e sforzo fisico, ma che mostrano la faccia nascosta del paese.


TURISMO EQUO ovvero che sappia generare un reddito giusto per tutti i lavoratori che sono impegnati con la propria opera nella realizzazione materiale del viaggio, facendo particolare attenzione che ogni soggetto collaboratore, sia esso un albergo, un'agenzia locale, un privato, una realtà comunitaria o un'istituzione, sia rispettoso dei principi basilari della tutela delle fasce deboli e che quindi, a sua volta, si ispiri quanto più possibile agli stessi principi cui noi ci ispiriamo.


TURISMO SOSTENIBILE ovvero che rispetti la sostenibilità economia, sociale ed ambientale delle operazioni turistiche e dell'impatto generato attraverso il viaggio. Ben consci che la sostenibilità delle attività umane è teorizzabile, ma di difficile se non impossibile applicazione e che ha quindi ha senso parlare solo di sostenibilità locale (o microsostenibilitá), i cui destini sono comunque appesi a un filo.

La declinazione dei principi generali secondo Peruresponsabile

Sfoglia le carte
bottom of page